Antiquavel

Category:

A base di polimeri silossanici modificati e additivi in dispersione acquosa, è un protettivo murale per superfici interne ed esterne. La sua formulazione conferisce al prodotto ottima traspirabilità, elevata idrorepellenza, eccellente resistenza all’esterno contro gli agenti aggressivi dell’atmosfera. Il prodotto è indicato per la decorazione e protezione di superfici murali, quali strutture architettoniche, restauro di centri storici. ANTIQUAVEL sovrapplicato a DECORMUR per applicazioni all’interno, permette di ottenere effetti cromatici simili agli intonaci antichi.
APPLICAZIONE
Viene utilizzata su:
Intonaci nuovi e vecchi a base di leganti idraulici•
Superfici in calcestruzzo •
Vecchie pitture, rivestimenti di natura organica, conglomerati di • varia natura minerale purché la superficie sia accuratamente pulita, asciutta e compatta
PREPARAZIONE DEL SUPPORTO
Per le superfici in intonaco gesso e cartongesso all’interno livellare le irregolarità, crepe ed avvallamenti. Riempire i buchi con stucco in polvere ANTIQUASTUC-K o con stucco in pasta ANTIQUASTUC-R, carteggiare le stuccature ed i rappezzi con carta vetrata. Sigillare le fessurazioni con sigillante adeguato, eseguire le eventuali rasature con stucco adatto a seconda del tipo di supporto.
Su superficie asciutta e pulita applicare all’interno uno strato di fissativo murale acrilico all’acqua PROMO o fissativo micronizzato PROMO TEK. Su cartongesso applicare l’isolante pigmentato PROMO ACRIL.
Per le superfici in calcestruzzo eliminare le parti strutturali di cemento scarsamente aderenti ed i tondini metallici delle armature vanno spazzolati e trattati con Boiacca passivante. Ripristinare le parti mancanti con rasante o malta antiritiro tixotropica fibrorinforzata e la rasatura finale effettuarla con rasante antiritiro anticarbonatazione. Quando il supporto è ben asciutto utilizzare uno strato di fissativo murale a base di resine acril-silossaniche PROMO XSAN. All’interno, se ci sono bassi spessori di vecchie pitture o tempere, applicare uno strato di fissativo murale a solvente PROMO MR o fissativo micronizzato PROMO TEK. All’interno applicare uno-due strati del fondo DECORMUR, all’esterno applicare due strati di fondo SILOXSAN. Infine procedere con l’applicazione di ANTIQUAVEL
Pronto
all’uso
10÷15
m2/Lt
CARATTERISTICHE TECNICHE
Copolimeri silossanici modificati
UNI EN ISO 2811-1: 1,09± 0,05 kg/l
UNI 8902: 14400 ± 2400 cps a 30°C
Resistente Alta, Sd = 0,08 m
Bassa , w<0,10kgm²hˆ0,5
Al tatto 60 min. / Temperatura 30°C / Completa dopo 6 ore
Min. + 10°C / Max. + 30°C
< 75%
Min. + 6°C / Max. 30°C
< 10%
Pennello, spugna, tampone o straccio
02 Strati
Pronto all’uso
10-15 mq/l per strato variabile secondo il tipo di supporto
Effettuarla con acqua subito dopo l’uso
Min. 6°C / Max. 25°C
12 Mesi
Natura del legante:
Massa volumica:
Viscosità:
Resistenza agli alcali UNI 10795:
Permeabilità al vapor d’acqua UNI EN ISO 7783-2:
Permeabilità all’acqua liquida UNI EN 1062-3:
Essiccazione:
indicazioni per l’applicazione
Temperatura dell’ambiente:
Umidità dell’ambiente:
Temperatura del supporto:
Umidità del supporto:
Attrezzi:
Nr. Strati:
Diluizione:
Resa indicativa:
Pulizia attrezzi:
modalita’ di conservazione
Temperatura Min/Max. di conservazione:
Tempi:
Nota bene:
Nella lavorazione dopo aver applicato con il pennello il prodotto sulla • superficie, eseguire la finitura.
Con il • pennello lavorare in modo disuniforme, per ottenere l’effetto sfumato.
A • spugna o tampone lavorare imbevendoli leggermente di pittura.
A • straccio con il movimento stesso imposto ad esso, crea l’effetto antichizzato.
Lavorare il prodotto prima che inizi il processo di essiccazione, • sempre bagnato su bagnato.
SPECIFICA TECNICA DI SICUREZZA
Valore limite EU (Dir. 2004/42/EC)
Cat. L: pitture per effetti decorativi (base acqua): 300 g/l (2007) / 200 g/l (2010). ANTIQUAVEL contiene max: 100 g/l VOC.
Il prodotto è soggetto ad etichettatura di pericolo ai sensi delle direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e successive modifiche.
Irritante per gli occhi e la pelle. Nocivo per organismi acquatici. I residui trattarli come rifiuti speciali. Utilizzare in luogo ben ventilato.